Il primo moto dell'Immobile

Il ricordo d’infanzia del momento in cui suo padre gli fece ascoltare una musica terrificante, spinge il regista a mettersi sulle tracce del suo misterioso antenato: il compositore Giacinto Scelsi (1905-1988). Scelsi affermava di non essere l’autore della propria musica, ma di riceverla dalle divinità. Trascorse gran parte della sua vita recluso nel suo appartamento di Roma, arrivando anche a proibire che lo si fotografasse. Proprio qui, verso il tramonto della sua vita, decise di registrare le sue memorie e i suoi pensieri su nastri magnetici, con la richiesta che non fossero resi pubblici prima di quindici anni dopo la sua morte. Ne “Il primo moto dell’immobile”, mentre il regista tenta di superare una paura ancestrale, attraverso un’immersione profonda nel paesaggio sonoro e spirituale di un artista visionario e invisibile, lo spirito di Scelsi trova una nuova e disincarnata espressione nella sua forma ideale: l’onda sonora.

Best first appearance 2018

 
Premio speciale della giuria 2018  

DATA USCITA: 30/01/2019
GENERE: Documentario
REGIA: Sebastiano D’Ayala Valva
ANNO: 2018

MONTAGGIO: Santi Minasi
MUSICHE: Giacinto Scelsi
PRODUZIONE: Ideacinema, Les Films de la Butte
PAESE: Italia – Francia
DURATA: 80 Min